LA FESTA DELLA STORIA FA STORIA

Un mese fa bambini, ragazzi e adulti popolavano il portico di San Luca, passandosi ritualmente le bandiere del mondo in segno di costruzione, cooperazione e pace.

Per l’occasione il Sindaco di Bologna Merola dichiarava in un’intervista l’urgenza della ristrutturazione del portico crollato in seguito ad un nubifragio.

La storia, si sa,  suscita in grandi e piccini sensibilità, fascino e curiosità.

Una miriade di associazioni, iniziative, il lavoro di intere scolaresche  hanno costituito lo scenario dell’undicesima edizione della Festa Internazionale della Storia sul territorio di Bologna e provincia.

0

Il desiderio profondo che ha permeato gli eventi e le conferenze è rivolto ai giovani e racchiude un messaggio essenziale:

storia è ricerca, concerne ogni ambito della conoscenza e in quanto tale deve essere resa possibile per ogni essere umano.

Per questo il Dipast – Centro Internazionale di Didattica della Storia e del Patrimonio, in particolare la Prof.ssa Beatrice Borghi e il Prof. Rolando Dondarini, con la preziosa collaborazione dello Studio Moretti e il supporto dei volontari e dell’Associazione “Amici della Festa Internazionale della Storia” hanno preparato volantini che fossero la risposta ad un primo sguardo donato, programmi stampati in comodi libretti, rimanendo a disposizione per ogni aggiornamento e informazione attraverso ogni sorta di media.

Con il Passamano di San Luca è stato inaugurato il fitto calendario di eventi, che ha coperto l’arco temporale di una settimana, in cui difficile è stato scegliere in quale ambito della conoscenza addentrarsi.

Il cibo fa storia, lo sport fa storia, la musica fa storia, la scienza fa storia, il teatro fa storia, l’archeologia fa storia, il cinema fa storia, vedere, vivere, raccontare la storia..

Dalle radici della cavalleria medievale, sulle quali tra gli altri illustrissimi è intervenuto Valerio Massimo Manfredi, nella splendida sala Stabat Mater dell’Archiginnasio di Bologna

2

al ricordo di Francesco Zanardi parlando dell’impegno nelle istituzioni pubbliche,  1

dal prezioso lavoro della squadra dell’Archivio di Stato sulla vita nella Bologna medievale mediante lo studio dei Memoriali, all’attività della Compagnia di Gesù in Paraguay nel XVII secolo, dall’esibizione del BSMT Singers in “The Around the World Musical Concert”  alla presentazione di nuove opere tra cui ” L’uccisione di Gesù. Indagine sulle tracce nascoste ” di Adriana Destro e Mauro Pesce, dai concerti, tra i quali “Il violino e la voce” con il M° Paolo Buconi nello splendido scenario del Teatro del ‘700 in Villa Aldrovandi Mazzacorati, al convegno Novi Cives, sulla cittadinanza attiva e il ruolo di cittadino, in collaborazione con l’Università di Siviglia, si sono snodati i più svariati focus.

Un’entusiasmante affluenza di giovani e adulti di tutto il mondo è confluita il 25 ottobre al Conferimento del Premio Jaques Le Goff “Il portico d’oro”.

Tanti sarebbero i nomi  di ospiti illustri e sostenitori..

tante le percezioni e le riflessioni suscitate nel pubblico…

ma la Storia continua!

In attesa di nuove testimonianze riguardo il passato, la festa, il presente per gli eventi successivi alla festa , il futuro per la prossima edizione, come per ogni veridica ricerca,si raccolgono testimonianze e opinioni all’indirizzo

festainternazionaledellastoria@gmail.com

M.A.S.

Annunci

Informazioni su festainternazionaledellastoria

Promossa dal Laboratorio Multidisciplinare di Ricerca Storica e dal Centro Internazionale di Didattica della Storia e del Patrimonio dell’Università di Bologna Missione Promuovere la conoscenza della Storia per esserne eredi e protagonisti nel presente e nel futuro Descrizione La Festa Internazionale della Storia è una poliedrica manifestazione attivata da un’ampia rete di soggetti che si uniscono per promuovere e diffondere la conoscenza della storia. Si svolge ogni anno con eventi che si tengono prevalentemente nella terza settimana di ottobre - quest’anno tra il 19 2 il 27 - in palazzi, piazze, strade, chiese, chiostri, teatri e musei di Bologna, di centri del suo territorio e di numerose città della Regione Emilia - Romagna. Scaturisce dalla collaborazione tra docenti universitari, insegnanti ed enti culturali, accomunati dall’intento di tutelare e valorizzare del patrimonio storico artistico. I temi che si affrontano non hanno confini né limiti di tempo e sono preferibilmente presentati attraverso aspetti che li rendono più gradevoli e percepibili: la musica, l’arte, il teatro, l’alimentazione, lo sport, la moda, la religione, la politica, la tecnologia. In tal modo le varie iniziative assumono notevole attrattiva e capacità di richiamo e spaziano dalla dimensione locale a quella internazionale.A caratterizzarla è inoltre la presenza attiva di studenti di ogni ordine e grado, che partecipando a convegni e incontri con studiosi di fama internazionale, hanno occasione di esporre i risultati delle loro ricerche. Non si tratta dunque di una semplice rassegna di eventi, ma di una “festa” nel vero senso del termine, perché vede convergere tante componenti della società in un incontro tra storia locale e universale teso al rispetto del patrimonio storico e ad una maggiore consapevolezza sulle radici e le premesse delle grandi questioni dell’attualità. Ha riscosso fin dalla prima edizione e in tutte quelle successive il pieno consenso delle massime autorità civili e religiose e degli enti locali territoriali preposti alla cultura e all’istruzione. Tra i riconoscimenti più prestigiosi, ha ricevuto i premi speciali e gli Alti Patronati dei Presidenti della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi e Giorgio Napolitano, nonché i patrocini dei Presidenti di Senato e della Camera dei Deputati, dei Ministri dell’Istruzione e dei Beni Culturali, dei Presidenti e degli Assessori della Regione e delle Provincie e dei Sindaci e Assessori dei Comuni coinvolti.
Questa voce è stata pubblicata in Aspettando la festa.... Contrassegna il permalink.

Una risposta a LA FESTA DELLA STORIA FA STORIA

  1. Sean ha detto:

    Molto interessante! Grazie del informazione.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...